Telefono Anziani Maltrattati

 

Gli anziani, soli, in famiglia o nelle istituzioni possono subire vari tipi di violenza.

Violenza fisica: spintoni, percosse, contusioni, bruciature…


Violenza psicologica: insulti, minacce, ritorsioni…


Violenza finanziaria: furti, estorsioni di fondi, eredità anticipate, firme forzate…
 

Violenza medicale: eccessiva somministrazione di farmaci o privazione di medicamenti necessari…
 

Violenza civica: sottrazione della carta d’identità, non rispetto della vita privata…
 

Violenza per omissione: non dare aiuto nei bisogni della vita quotidiana, dimenticanza, abbandono…
 

Per denunciare una violenza fisica, psicologica, finanziaria perpetrata al domicilio o in casa di riposo ai danni di una persona anziana, la cooperativa ha attivato il T.A.M. Telefono Anziani Maltrattati.

 

Se subisci un maltrattamento o conosci un anziano maltrattato telefona allo (0432) 205735 ogni martedì e giovedì dalle 16.00 alle 18.00 (è comunque sempre attiva una segreteria telefonica).

 

 

Attività del T.A.M.

Il servizio telefonico del T.A.M. è attivo dal 2001. Ma T.A.M. non significa solo gestione dei casi di abuso. I volontari sono da anni impegnati nell'attività di monitoraggio, ricerca, diffusione e partecipazione ad iniziative nazionali ed europee che abbiano come tratto comune il benessere e la dignità delle persone anziane, in particolare delle persone in stato di fragilità. Per gli approfondimenti relativi alle attività dei volontari del T.A.M. è possibile attivare i seguenti contenuti:

 

 

  • I progetti europei. Dal 2010 la cooperativa Solimai è membro osservatore di AGE una piattaforma europea che riunisce circa 167 organizzazione europee “…di e per persone over 50 che ha lo scopo di dar voce e promuovere gli interessi dei 150 milioni di cittadini anziani nell'Unione europea e di accrescere la consapevolezza sulle questioni che più li riguardano.”
    Tra il 2010 ed il 2012 il T.A.M. ha partecipato – come membro della coalizione italiana – al progetto WeDO – acronimo di Wellbeing and Dignity of the Older – cofinanziato dall’UE e coordinato da AGE. L’obiettivo principale era di “…sviluppare un partenariato durevole e crescente delle organizzazioni a tutti i livelli per promuovere il benessere e la dignità delle persone anziane, disabili e vulnerabili e per prevenire l'abuso sugli anziani a tutti i livelli e in tutti i contesti, attraverso la promozione della qualità dei servizi di assistenza a lungo termine”. Il risultato di questo progetto, che prendeva le mosse dalla Carta Europea dei Diritti e delle Responsabilità delle persone anziane bisognose di cure e assistenza a lungo termine, si concretizza in un documento dal titolo Quadro Europeo per la Qualità dei servizi di assistenza a lungo termine.

 

  • Gli incontri di informazione. A partire dalla conclusione del progetto WeDO, e con l’intento di adempiere ai compiti da esso derivanti, i componenti del T.A.M. hanno sentito l’esigenza di diffondere i contenuti della propria e dell’altrui attività.

Si è aperta così la fase degli incontri di informazione e sensibilizzazione al problema dell’abuso.

 

Con le classi 3° e 4° del corso di studi ASS dell'Istituto Tecnico di Stato "G. Ceconi" si è introdotto il tema dell'abuso e della necessità di porporre dei servizi assistenziali di qualità anche come strumento di prevenzione.

 

Attraverso la convenzione firmata con l'Ordine degli Assistenti Sociali sono stati programmati una serie di incontri nelle città della Regione al fine di raggiungere direttamente quante più figure professionali possibile. Durante gli incontri si introduce l'attività di ascolto del T.A.M., ma ancor più, si trattano argomenti sensibili per gli operatori, spesso proposti dagli stessi Assistenti.

In ordine cronologico, l'ultimo ncontro si è tenuto il giorno 9 giugno 2016 a Trieste presso la sede dell'Ambito Socio - Assistenziale.

 

  • Le pubblicazioni. Il T.A.M. ha realizzato un libretto dal titolo Questo non è un paese per vecchi - Difendiamo gli anziani dal maltrattamento; in questo link riportiamo alcuni estratti. Se desiderate ricevere una copia potete chiamare allo 0432 205735 oppure inviate una mail a info@solimai.it .

 

  • I rapporti con i media.Il giorno 8 maggio 2016 il T.A.M., attraverso il contributo di Francesca Carpenedo, ha partecipato all'incontro organizzato nell'ambito della manifestazione Vicino/Lontano dal titolo Guarire dalla vecchiaia

  

Le Novità

  • Il 9 novembre 2017 il T.A.M., in qualità di esperto, è stato invitato all'incontro organizzato da WHO, AGE,      Commissione Europea, Governo Basco sulla discriminazione dal titolo The EU contribution to the WHO global campaign to combat ageism
  • Nell'ambito degli incontri di sensibilizzazione con le future generazioni che si occuperanno di assistenza, il 30 novembre 2017 il T.A.M. ha organizzato, insieme al corpo insegnante dell'Istituto "G. Ceconi", un incontro con le classi V° del corso di studi per Tecnici dei Servizi Sociali
  • Il T.A.M. è presente all'interno del portale regionale sull'Invecchiamento Attivo  

 

 

 Altri siti visitando i quali potrete trovare notizie interessanti con riferimento a tutti gli aspetti delle fragilità:

 

A norma della L. 124/2017 si segnala che il servizio viene svolto con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, senza il quale il T.A.M. non potrebbe esistere